Per la serie “dischi della madonna scoperti ad un anno di distanza ohimé, me tapino, me misero” mi sono imbattuto in “Other towns that ours” (2017) debutto dei Last Leaves, provenienti da Melbourne.
Me ne sono innamorato subito.
Poi sono andato a cercare info e scopro che non si tratta di gente alle prime armi, bensì una band composta da 3/4 dei Lucksmiths. E niente, a me piace anche molto di più di loro e anche di un album come “Warmer corners” e lo dico col rischio di venir menato dai puristi nostalgici della band australiana.
“Other towns that ours” è uscito per la Lost & Lonesome, etichetta fondata guardacaso dallo stesso Mark Monnone. Il disco può essere ascoltato in streaming sul bandcamp della label. Fatelo, non lasciatevi scappare questa perla.

Annunci