I Julie’s Haircut hanno fatto uscire il loro settimo disco oramai più di un mese fa e io non ho scritto nulla. Insomma rimediamo subito dicendo che “Invocation and ritual dance of my demon twin” è uscito per l’etichetta inglese Rocket Recording dopo anni di militanza su label italiane (Gamma Pop, Homesleep, A Silent Place e Woodworm).
Mi sono approcciato all’ascolto in maniera un pochino fredda ma devo ammettere che sembra un disco molto bello e mi ha già preso sicuramente di più dei due lavori precedenti. C’è un bel misto del kraut-rock strumentale dell’ultimo periodo (ovviamente questa rimane la loro strada attuale più battuta) con qualche reminiscenza vecchia del periodo “After dark my sweet” e sta cosa mi è piaciuta molto. Ora necessito di qualche altro ascolto prolungato e attento. Fatelo anche voi, il disco è sul loro bandcamp!

Annunci