Sottotitolo di questa puntata: l’angolo oltreoceanico di bancamp!
E allora catapultiamoci a Vancouver (BC) per il bravo Noah Derksen: definisce la sua musica come contemplative folk e nel suo primo LP “In search of the way” (2016) infila una serie di folk ballad cantautorali riuscendo a evitare le trappole di un genere in cui si è oramai detto e fatto anche l’impossibile.
Rimaniamo nella città della British Columbia per ascoltare “Another meal Ep” (2016) degli Old Confetti: 4 pezzi pop rock/indie pop leggerini ma piacevoli.
Spostiamoci a Philadelphia (Pennsylvania) con i Neutral Shirt ma senza variare di troppo le coordinate musicali: in “2016” (uscito però fresco fresco nel 2017) siamo in ogni caso ad un livello qualitativo molto più alto rispetto agli Old Confetti e i 6 pezzi sono eccellenti, sia come composizione, sia come suoni, sia come arrangiamenti!
Potevamo saltare New York? Ovviamente no. Per la città ci accompagnano i Pills, giovane band con tanta voglia di rivivere il punk grezzo degli anni ’80, la no-wave e il post punk. Sono pure bravi, sfrontati e con voglia di rischiare e il loro “Convenience” (2016) è un buon debutto.
Chiudiamo a Washington DC con i Flasher e il loro omonimo Ep del 2016: post punk (ma non solo, ci si sente dentro tante cose ma non in modo spudorato è questo è bello) di pregevole fattura, nervoso e deciso.

Annunci