A Portland ho acquistato il numero 2 di “As you were”, un fumetto indipendente edito da Silver Sprocket Bicycle Club e curato da Mitch Clem. Anzi, per l’esattezza è un’antologia tematica (a punk comix anthology) in cui i contributi vengono da tanti fumettisti diversi. Il tema di questa seconda uscita (datata oramai settembre 2013) era ”The pit”, il volume uno era invece dedicato agli house show, il 3 intitolato “Big, big changes” e il 4, in uscita a febbraio “Living situations”.
Non lo conoscevo prima di acquistarlo ma me lo sono trovato tra le mani mentre, incuriosito, osservavo per bene la sezione “fumetto locale, autoprodotto e indipendente” di FWC.
Anyway, in questo numero due ci sono 24 storie, alcune si limitano a una facciata, altre più lunghe. Tutte si basano su aneddoti, avventure, episodi vissuti o almeno legati al famigerato mosh pit. In Italia è una cosa un pochino diversa e limitata al pogo ma in Usa, nei concerti del giro punk hardcore soprattutto, il pit è una sorta di istituzione e di luogo mitologico. Storie divertenti, ironiche, un po’ nostalgiche e alcuni casi anche tristi.
Insomma, una di quelle cose che a me personalmente piacciono tanto e di cui mi pento di non essere riuscito a comprare negli States gli altri numeri (cercherò di rimediare).

Annunci