Allora, qualche giorno fa eravamo a casa e belli tranquilli e paciarotti (cit.) stavamo ascoltando delle canzoni a caso. Ad un certo punto parte una cover di Coffe & tv dei Blur (rifatta da nonsochi):
Cantante sconosciuta: So give me coffee and tv, history
Io: Ma ha detto ’history’?
Lei: Sì, sì, ha detto proprio così.
Io: Ma il pezzo originale non diceva così, vero?
Lei: Infatti. diceva ’easily’.
Io: Ma come ’easily’? Io ho sempre cantato ‘Give me coffe and tv, misery’.
Lei: Boh
Io: Nel cd i testi non ci sono, vero?
Lei: No.
Io: Aspetta che guardo su internet.
E viene fuori che anche sul web non c’è accordo. Le parole quotate sono: misery, easily, history, peacefully. Manco fossero le quattro opzioni della domanda finale di ‘Chi vuol essere milionario’.
Ma secondo voi cosa dice il buon Coxon? E ne siete sicuri o volete ricorrere all’aiuto da casa?
Per non rimanere nel dubbio ho deciso di ascoltare per bene il disco, con le cuffie. E dice ‘history’. O almeno sembra. C’è una ‘r’ ma non è ‘misery’ quindi voto per ‘history’
E allora mi sono diretto su youtube per ascoltare qualche live a caso.
In uno a Hyde Park del 2009 dice ‘easily’.
Sempre a Hyde Park ma nel 2012 dice ‘easily’.
Live nel programma TFI Friday nel 2015 dice ‘easily’
E nel 1999 a T In The Park ha detto ‘easily’.
Quindi vabbè, ci siamo capiti.
Però il fatto che io abbia sempre canticchiato ‘misery’ vi fa capire tante cose sulla mia adolescenza più o meno disagiata negli anni ‘90.

Annunci