Per anni sono stato un fedele lettore di Rumore, lo compravo ogni mese e lo leggevo con curiosità e passione. Da almeno un lustro invece lo compro solo di rado, un paio di volte l’anno, forse tre. È ancora l’unica rivista musicale che mi viene voglia di acquistare e questo comunque ha un suo significato.
Ma veniamo al punto: il numero di marzo con in copertina gli Zu.
Leggendolo mi è successa una cosa strana, un certo senso di smarrimento temporale.
E questo perché ho trovato la recensione di:
-un nuovo disco dei Peter Punk
-un nuovo sette pollici dei SenzaBenza
-una nuova uscita di Punkreas (per la precisione un cofanetto con la ristampa dei primi 4 dischi)
Ma in che anno siamo?

Annunci