Ecco chi torna quest’anno (per la mia e la vostra gioia):
*Albedo: finalmente di ritorno con “Metropolis” in uscita a metà marzo, anticipato da Higgs in streaming su Rockit. Leggo qui che “anche questo nuovo lavoro sarà un concept album: ispirato dal film di Fritz Lang, il disco racconta una storia ambientata nel futuro dove il protagonista compie un viaggio per non far avverare il monito di una profezia e cambiare, così, il suo destino”.
*Don Turbolento: il duo bresciano sforna un disco di 10 pezzi intitolato “Poli voks” che prende il nome da un synth sovietico degli anni ’80 e ciò mette abbastanza le cose in chiaro. È uscito a febbraio e ad accompagnarlo c’è Like morphine (un gran pezzo e un gran video).
*Jon Spencer Blues Explosion: “Freedom tower – No Wave Dance Party 2015” (ma che titolo è?) è il nuovo lavoro in uscita a marzo. Ecco il singolo Do the get down, mi ricorda certe loro cose vecchie, ciononostante gran bel pezzo comunque.
*Uochi Toki: Napo e Rico tornano con un doppio disco. “Il limite valicabile” in uscita il 10 marzo è infatti composto da “Un disco rap” e da “La fine dell’era della comunicazione”. Per adesso è possibile ascoltare in streaming Uranum age crew che è tratto dal disco rap (e c’è come ospite Zona Mc).

Annunci