Non è una cosa strana quando un musicista abbandona il gruppo, Brizzi ci ha fatto addirittura un titolo. In alcuni casi però la notizia non può che lasciarmi sorpreso (almeno inizialmente), soprattutto quando in pochi giorni succede che:
* Gigi Giancursi e Elena Diana lasciano i Perturbazione dopo più di vent’anni. Il chitarrista si dedicherà al progetto Linda & The Greenman, la violoncellista invece chissà. La notizia è circolata giovedì sera ma a quanto pare la decisione era stata presa un mese prima. Nemmeno mezzo comunicato sul sito ufficiale del gruppo ma un post su fb in cui appare anche il saluto di Elena (quello di Gigi è sul suo profilo personale). C’è da dire che nonostante l’avventura sanremese da molti giudicata più che positiva, a mio parere il gruppo è in crisi artistica da parecchio tempo e la mossa di Gigi potrebbe essere la conferma che i Perturazione oramai non hanno più molto da dire.
* Giorgio Prette lascia gli Afterhours dopo quasi 25 anni. In questo caso invece la notizia arriva lunedì da sito ufficiale del gruppo con un comunicato asettico e striminzito. Per fortuna è uscita mercoledì una gran bella intervista a Prette in cui racconta come ha maturato la sua decisione nel corso del tempo e non solo, è anche un bel ripasso della storia del gruppo. Però boh, negli ultimi anni gli Afterhours sono diventati sempre più un progetto aperto ma decisamente Agnelli-centrico, in cui gli altri musicisti vanno e vengono. Che per Manuel sia l’input per iniziare un progetto solista?
Ovviamente i due avvenimenti non sono collegati fra di loro, sono però la conseguenza di un lungo percorso durato anni, fatto di alti e basi, di cambiamenti, di successi e di insoddisfazioni.

Aggiornamento: anche Giorgio Ciccarelli lascia gli After. Stavolta sul sito un gran bel comunicato.

Annunci