Mi sono reso conto che è la prima volta che esce un disco dei Motorpsycho e il mio interesse è pari a zero. Orse perché avevo già sentito qualche anticipazione ma non ero rimasto molto soddisfatto, forse perché non mi piace il loro “nuovo” suono, forse perché di questa deriva prog non ne posso più.
Però ho deciso di ascoltare lo stesso “Behind the sun”.
È noioso. Tanto.
Ed è talmente prog che sa di muffa (se si eccettua qualche spunto interessante).
Ok, ho capito, metto su “Trust us” e penso ai vecchi tempi.

Annunci