Se nel 2011, sempre al Tunnel, Stephen Malkmus & The Jicks avevano fatto un concerto memorabile per qualità, scaletta e divertimento (la favolosa stupidera scatenata dell’ex Pavement), questa volta non sono stati allo stesso livello ma nemmeno si può dire che abbiano deluso. Un Malkmus più tranquillo e rilassato ma sempre padrone della scena e guitar hero, tanti pezzi nuovi del bellissimo ultimo lavoro “Wig out at Jagbags”, un po’ di canzoni di cui ho sentito la mancanza (Cold son e Baby c’mon su tutte), uno show comunque molto molto bello.
E non dimentichiamo lo sconclusionato medley in conclusione con Harness your hopes dei Pavement + No surprises dei Radiohead + Proud Mary dei Creedence + All apologies dei Nirvana fatte tutte (tranne la prima) deliziosamente a naso e cantate con testi improvvisati.
A proposito dell’ultimo lavoro consiglio questi bei due post, il primo di Enzo Polaroid e il secondo di Luca Castelli, in cui c’è scritto tutto quello che avrei voluto scrivere io, ma meglio. E soprattutto, ascoltatevi il disco!

Annunci