Ho scoperto che ci sono vari modi per essere felici: uno di questi è sicuramente andare ad un concerto dei Calexico. E infatti ieri sera all’Alcatraz è andata proprio così e non è certamente la prima volta che mi succede.
Due piccole note positive: il gruppo spalla Blind Pilot (bravi, da tenere d’occhio) e l’assenza di Capossela (olè).
Ma veniamo al dunque, a questa serata milanese che si è trasformata in una festa. Un’atmosfera gioiosa piena di occhi scintillanti, cuori leggeri, tanta felicità e spensieratezza.
Joey Burns con il sorriso sulle labbra per tutto il tempo, a ricercare un rapporto festoso con la gente che ha di fronte e accanto.
Il coro Con-ver-ti-no! Con-ver-ti-no! che parte a sorpresa dal pubblico.
A vedere questi 7 fantastici musicisti suonare sul palco è chiara una cosa: non sono solo ottimi compositori e performers ma anche persone meravigliose, senza dubbio.
I Calexico a fine concerto ringraziano tutti: tour manager, fonici, i ragazzi alle bancarelle del merchandising, l’indaffaratissimo tecnico di palco. Ma in realtà sono io a dire grazie, ancora una volta.

Annunci