Chi ha trascorso l’adolescenza in Brianza negli anni novanta è impossibile che non abbia visto gli Shandon dal vivo, gruppo con una frequenza di concerti elevatissima. Anche io sono stato un loro spettatore, più e più volte. Mi piacevano gli Shandon, soprattutto agli inizi, quando facevano il loro bel concerto skacore poi alla fine Olly posava la chitarra, si legava il microfono al braccio e partivano “i tre pezzi hardcore” (se non erro Deception, Amore e disgusto e Stalattiti). Poi ad un certo punto non li hanno più fatti e ci sono rimasto malissimo.
Ho ancora tutti i loro dischi (tranne l’ultimo), ho iniziato ad ascoltarli dal demo del 1995 intitolato “Punkbillyskacore”, quello che iniziava con il messaggio autopromozionale e poi partiva Hey you!.
Dicevamo dei loro tantissimi gigs: la mia prima volta con loro è stata nel 1996 e l’ultima nel 2002 (così dice la mia lista dei concerti). Certo, l’ultima prima della data di venerdì sera che è stata l’ultima del tour di reunion e anche l’ultima data nella loro storia.
Ehi, aspettate un attimo: esattamente li avevo visti nel 2002, il 7 settembre, alla Festa dell’Unità di Osnago. L’altro giorno era proprio il 7 settembre del 2012, stessa location, stessa festa (adesso del Pd ma siamo lì). Usti! Dieci anni giusti, date e posti uguali. Sono solo coincidenze? Le scie chimiche! I rettiliani! Chiamate Giacobbo!
A parte questo, come è andata questa festa finale?
Così cosà. Tantissimi ospiti che hanno reso sì la serata frizzante ma hanno spezzettato il ritmo all’inverosimile. Ok per il genuino momento emozione, ovvero quando Fabio (da quanto tempo era che mancava? Troppo) è salito sul palco e con lui alla chitarra hanno fatto My sun e Taxi Driver. Ok per il momento sorpresa con il padre di Olly che ha suonato un pezzo alla tastiera per poi cantare i ritornelli di P.n.x.. Il problema maggiore è stata una scaletta sbilanciatissima verso gli ultimi dischi e qualche dimenticanza clamorosa (Placebo effect). Visto che era l’ultimo concerto della loro storia pensavo alla riproposizione di chicche del passato (dal succitato demo e dal primo album “Skamobile”) invece poca roba. Qualcuno dal pubblico ha gridato Hamburger ma Olly ha risposto “Hamburger? Dai, la conosci solo te” meritando una serie di insulti che ho lanciato a bassissima voce. Avessero fatto Uniform, What I want, Hey you, Videogame e Noi oi sarebbe stato il più memorabile concerto post 1998.
Addio Shandon, addio.

Annunci