Le notizie sui dischi in uscita si susseguono senza tregua. Tocca agli Afterhours annunciare il nuovo lavoro a 4 anni di distanza dall’inutile “I milanesi uccidono il sabato”, sarà completamente autoprodotto e si chiamerà “Padania”.
SRSLY?
Manuel, se stai cercando di farmi comprare il disco, you’re doing it wrong.
Non capisco se sia un titolo che sa di provocazione assai brutta o solo un titolo brutto (opto per la seconda ipotesi). Le parole sono importanti, Manuel, e lo sai. Puoi fare di meglio senza ricorrere alla bassa trovata. E poiché mi fa un po’ schifino avere in casa un qualsiasi oggetto intitolato in quel modo fastidioso ti dico già che ne farò a meno (nonostante la presenza di Xabier). Sì, lo so, è un problema mio però puoi provare a spiegarmi il senso, che ne dici?
“Padania è uno stato mentale, non ha confini geografici, è uno stato della mente e dell’anima”.
LOL WUT?
Ma non è tutto, ecco il video (brutto) del primo singolo La tempesta è in arrivo. Musicalmente è un ritorno agli anni 90. O forse anche prima, agli anni 70. Ma anche prima ancora, ai tempi in cui i territori fuori casa mia erano occupati dai gloriosi celti.

Annunci