Mi imbatto quasi per caso in Telegraph Cabin, progetto post-rock/ambient dietro il quale se ho capito bene si nasconde un giovane saggio spesso commentatore di questo blog* e che sarebbe davvero bello che ne riaprisse uno suo. L’Ep “Backward flight” (2010) cerca di inserirsi in un filone che, anche se probabilmente saturo oramai di idee e contenuti, lascia sempre qualche spiraglio aperto, peraltro riuscendoci bene in qualche caso (Endless curfew è il pezzo che preferisco), un po’ ingenuamente in altri momenti (Lost at sea). Si tratta di un Ep in free download quindi un ascolto è d’obbligo soprattutto se vi piacciono certe atmosfere.
A quando un secondo passo?
*Avete notato che oramai i commenti sono sempre più rari? Una volta ci si confrontava, si scherzava, si litigava. Ora poco e ciò mi rende molto triste, sappiatelo.

Annunci