Probbbblemi.

Mentre il MiAmi perde sempre più punti, ecco che in concomitanza con il festival indie di Rockit spunta a Monza il Troublefestival, organizzato appunto da Troublezine. Due giorni (5 e 6 giugno), alcuni nomi molto interessanti. La giornata di sabato cade proprio quando c’è il giorno da me deputato per andare al MiAmi (il famoso corollario relativo ai concerti della legge di Murphy). Giorno in cui potrei quindi con sommo piacere rivedere i Buzzcocks, ma anche merci Miss Monroe e Mojomatics (purtroppo anche gli insopportabili Jennifer Gentle e i terribili The Fire). Prezzo: 10 euro per due giorni (che corrisponderebbe all’iscrizione obbligatoria al Rugby Monza), una consumazione compresa.

Il mio dubbio è: se sabato ci sono 7 gruppi e il tutto inizia alle ore 20, come verrà organizzato il festival? Due palchi? Uno solo? Ma in questo caso se mettiamo che i Buzzcocks inizino a mezzanotte, nelle precedenti 4 ore suonano 6 gruppi?

Ho paura di sì.

Annunci