Semplicità.

La semplicità vince, sempre. E “Simple things”, esordio datato 2001 del duo inglese formato da Henry Binns e Sam Hardaker, in arte Zero 7, vince.

Bellissimo, una “lunare psicosi soul” elettronica affascinante.

Così come semplice ed affascinante seppure diverso è l’esordio (che uscirà a settembre) dell’italianissimo Arnoux (Fabio Arnosti, bassista dei friulani Ten Thousand Bees) intitolato “Cascades”, una vincente combinazione di pop, elettronica liquida e post rock, semplice quanto ottima.

Annunci