oddEUS!

Proprio l’altro giorno avevo un nodo in gola guardando l’ormai vecchio video di Sister dew.

Poi riesco a sentire qualcosa del disco nuovo che la band di Anversa farà uscire il 21 Aprile, intitolato “Vantage point”. Sento i due singoli (il primo di cui parlo solo per il Belgio, l’altro per il resto del mondo)

Grazie a Stereogram sento appunto The architect e ne rimango disgustato: un pezzo discowave irritante come tanti ne ho sentiti.

Tom Barman, che combini?

Ripigliati!

Poi ascolto anche quello che dovrebbe essere l’altro singolo, quello vero, quello per tutti: Slow (si ascolta in streaming qui). Hmm, meglio, è carino ma noioso.

Sto perdendo le speranze, una volta scrivevano pezzi come Hotellounge o Disappointed in the sun o Instant street o Little arithmetics o Magdalene o 7 days 7 weeks o Nothing really ends e adesso buttano fuori ‘sta robaccia?

Sigh.

Annunci