Maccarone, m’hai provocato!

I Marlene Kuntz hanno messo sul loro MySpace due pezzi in inglese: si tratta di Skin deep (ovvero A fior di pelle) e Schiele she and me (vabbè, questa è facile).

Sto male.

E per tre motivi:

* La pronucia (ma questo è il problema minore).

* I testi. Scritti in collaborazione con Nick Cave, non rendono giustizia all’eleganza dell’italiano. Soprattutto Skin deep è troppo distante: il ritornello sembra una canzone da adolescente depresso e si va a perdere la citazione modugnana.

* La linea melodica del cantanto: anche qui il problema è sul primo pezzo. Orripilante direi.

Ragazzi, orsù. A quando il nuovo disco? Così non penserete più a queste iniziative!

(p.s.: un saluto alla cara Mug che si stupiva che non scrivevo dei Marlene da un po’)

Annunci