Don’t touch me, I’m sick

Venerdì sera, Rainbow Club di Milano. Arrivo che il gruppo spalla ha già iniziato, erano gli italianissimi (ma residenti Sub Pop) Jennifer Gentle. Beh, rimandati ad un ascolto migliore e prolungato. Poi i Mudhoney. Mark Arm, Steve Turner e gli altri in formissima. Bel concerto, divertente.

Però, ripensandoci, c’era qualcosa che mi ha frenato. Non riuscirei a descrivere meglio la situazione perché c’è uno che l’ha fatto in modo magistrale (sebbene con una piccola differenza temporale): un bellissimo post firmato Colas.

Annunci