Ecco gli ultimi istanti di quella che da allora in poi avrei chiamato la mia vita precedente…

Spesso le cose prendono sentieri imprevisti e le situazioni mutano senza rendersene conto, il tempo passa ed è giunta l’ora di stringersi la mano e dirigersi lontano, non prima di aver festeggiato assieme. Due feste hanno avuto luogo venerdì 9 (al Bloom di Mezzago) e sabato 17 (allo Sbaraglio Jammin Day a Vimercate), per motivi simili e diversi. Le feste sono state presiedute da due gruppi a me cari: 5wd e Stardog. Il motivo è presto detto: Alberto, chitarrista dei due gruppi in questione nonchè mio guitar hero, ha deciso di salutare i suoi compagni di viaggio per avventurarsi nei territori jazz. Inoltre Simone ha deciso anch’egli di lasciare gli Stardog per dedicarsi alla sua carriera da giornalista e ai 5wd, nonché alla tesi di laurea.

Il venerdì i 5wd mettono sul piatto il loro cuore e il loro sudore, i riff viaggiano veloci e le vecchie canzoni ti trapassano con numerose scariche colorate, quelle nuove ti sorprendono lasciandoti col sorriso sulle labbra.

Il sabato gli Stardog giocano con tutta la loro sfacciata e intima sensualità e accalappiano gli ascoltatori con la serica eleganza di cui dispongono, grazie anche allo special guest Marcello al sax. Devo dare merito alla band che ha suonato prima, i Melloncek, di avermi stupito con un ottimo set: sono un gruppo con qualità indiscutibili capaci di miscelare stili e suoni senza annoiare un secondo (per chi dice che i pezzi strumentali non hanno un perché).

Un grosso in bocca al lupo ad Alberto che, sebbene non vedrò più macinare riff o disegnare trame delicate con i due gruppi di cui sopra, sono totalmente sicuro che riuscirà nel suo sogno, poiché ben conosco il talento di cui dispone.

Un ringraziamento speciale a Kurtz che mi ha spronato a recensire le due serate e mi delizia con i suoi complimenti che sinceramente non so se meritare.

Annunci