Coloro con indaco il mio fermo-immagine…

A volte sono proprio un ignorante, me ne rendo conto. Solo da pochissimo ho iniziato ad ascoltare gli Scisma, e “Rosemary plexiglas” non esce dal mio lettore. Lo preferisco ad “Armstrong”, sebbene devo ammettere che quest’ultimo necessita di maggiore attenzione da parte mia. Ora spero presto di recuperare il loro primo lavoro, “Bombardano Cortina”. Gli Scisma mi affascinano perché il loro mondo sonoro è puro, e le loro canzoni sono l’espressione dei sensi, dei 5 sensi, che a poco a poco si incanalano verso il cuore, e ogni emozione, positiva e negativa è espressione di vita (bella o brutta che sia), ma sempre colorata.

Annunci